Il Beato Alvaro e il pellegrinaggio che diede inizio all’avventura di Saxum

Come oggi, 23 marzo, all’alba di 28 anni fa moriva a Roma il beato Alvaro del Portillo (primo successore di san Josemaria alla guida dell’Opus Dei), poche ore dopo il suo ritorno da un pellegrinaggio in Terra Santa, dove il giorno prima aveva celebrato la sua ultima Messa,  presso il Cenacolo di Gerusalemme.

Proprio questo viaggio, che si svolse dal 14 al 22 marzo 1994, ha incoraggiato migliaia di persone in tutto il mondo a iniziare a lavorare insieme per trasformare in realtà il sogno di Saxum, da cui nasce la nostra associazione “Amici di Saxum“.

Il nome “Saxum”, in latino “roccia”, fa riferimento proprio a don Alvaro e  all’appellativo affettuoso con il quale   san Josemarìa  usava chiamarlo, per significare la fortezza e il coraggio  del suo più fedele collaboratore.

“In Terra Santa con il Beato Alvaro del Portillio” è  una breve pubblicazione che ripercorre, con il ricordo di chi lo accompagnava, i luoghi della Terra Santa visitati dal Beato negli ultimi giorni della sua vita, anche con la predicazione di altri autori, tra i quali san Josemaria. 👇🏻

Alcuni scatti del Beato Alvaro del Portillo in Terra Santa (14 -22 marzo 1994)

Il video con la storia di SAXUM 👇🏻

Riproduci video
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.